Facebook ha deciso di modificare il modo in cui viene calcolata la Reach Organica (Copertura): vedremo numeri sempre più piccoli per le nostre Pagine Facebook, perché quelli di prima erano “gonfiati”.

Reach-Organica-Copertura-Facebook-Novita

Social Media Manager disperata per il calo di visualizzazioni

Partiamo da un paio di definizioni.

“Vecchia” Portata Organica (Reach): se il post della tua Pagina Facebook finisce nel News Feed di un utente, questo evento fa segnare un +1 nella “Copertura” del post.
PROBLEMA della “Vecchia” Portata Organica (Reach): Le reach organiche di Facebook “vecchio stile” sono sempre state “gonfiate” nel numero, perché contavano le comparse nel News Feed degli utenti e non l’effettiva impression, cioè la vera visualizzazione.

Nonostante la presenza del post nella bacheca personale infatti, l’utente può anche non scorrere abbastanza in basso e quindi non arrivare al contenuto in questione!

La “Nuova” Portata Organica su Facebook si uniforma ai post sponsorizzati: Tutto cambia infatti con i post sponsorizzati, dove le reach sono molto più veritiere essendo conteggiate solo se l’utente ha veramente visionato la parte di News Feed con il contenuto. Tra un paio di settimane quindi, come già annunciato da ormai un anno, le reach organiche si comporteranno come quelle a pagamento mostrando insights più affidabili.

Il problema è che questi insight più affidabili dichiarano numeri decisamente più piccoli, e mostrano quanto sia difficile farsi vedere in realtà su Facebook!

Questa mossa ha due conseguenze ma un solo risultato: si riducono i dati di interazioni, si aumenta la loro concretezza; e nel concreto si spinge ulteriormente i gestori delle Pagine Facebook a investire di più in pubblicità.

Ma andiamo a vedere un po’ di grafici: quanto in un anno è diminuita la Reach Organica (Copertura) di una Pagina Facebook? È vero che Facebook diminuisce costantemente la visibilità delle Pagine?

Questa pagina che gestisco ha una buona portata virale, è giornalmente alimentata da post fotografici e video originali, e non condivide praticamente mai link esterni. Per dare un’idea della bontà del contenuto prodotto e pubblicato con continuità sulla pagina, basta osservare che il grafico delle interazioni: nonostante i dati drammatici che mostro dopo, le interazioni sono comunque mediamente in costante crescita a dimostrazione che i fan acquisiti sono reali e non comprati.

Interazioni di una pagina social abbastanza virale

Andiamo al punto: come si vede dal grafico in blu, la Pagina Facebook oggetto dell’esempio ha avuto una costante crescita di fan in questo anno. In un anno la pagina è passata da 12.000 a 17.000 fan, con una crescita del +41%!

Dettaglio del Numero di fan della pagina Facebook - curva di crescita

Vedendo le reazioni in aumento e la crescita costante di fan, ci si aspetterebbe che la Copertura Organica sia aumentata anche essa almeno del 40%. Invece, come mostra il grafico di sotto, mediamente è diminuita, e di molto.

Dettaglio della Copertura Organica della Pagina Facebook

I picchi puntuali del grafico della copertura dei post non fanno ben apprezzare il confronto tra i due andamenti. Il grafico di sotto li mostra sulla stessa scala, sovrapposti, confrontando unicamente le medie delle due curve. Il risultato, per chi gestisce le pagine in maniera professionale cercando di trarne profitto, è desolante.

 

Sovrapposizione-dei-grafici-fan-della-pagina-e-copertura-organica-il-tracollo-della-reach-organica-facebook

 

Conclusioni sul tema Portata Organica: SI FACEBOOK HA RIDOTTO MOLTO LA PORTATA ORGANICA.

  1. La portata organica sta diminuendo sempre di più, un po’ perché i numeri in precedenza erano dopati, un po’ perché Facebook chiude i rubinetti della visibilità.
  2. Facebook è il luogo dell’intrattenimento. Le aziende devono pagare sempre di più per generare reazioni e copertura, perché i contenuti pubblicati dalle aziende difficilmente generano la viralità che possono avere i contenuti leggeri condivisi da questa pagina.
  3. Una community motivata e interessata ai nostri contenuti riesce comunque a guidare la crescita della pagina Facebook, infatti analizzando nel dettaglio il grafico delle reazioni in realtà osserviamo un aumento medio pari ad oltre il 50%. Questo vuol dire che i produttori di contenuti leggeri e coinvolgenti hanno ancora la possibilità di crescere, seppur meno che in passato.
  4. SE VUOI VENDERE QUALCOSA, PRODUCI CONTENUTI INTERESSANTI E PAGA ABBASTANZA PER FARLI VEDERE.
  5. UNA GESTIONE SEMPRE PIÙ SCIENTIFICA DEL WEB È NECESSARIA PER OTTIMIZZARE I BUDGET E LA CRESCITA, SIA SUI SITI WEB CHE SUI SOCIAL NETWORK

 

Se hai ancora qualche dubbio o domanda, commenta l’articolo o mandami una mail a sales@geofelix.com .