remove before flight droni pavia geofelix

Era un po’ che ci giravo intorno e alla fine ho deciso di prendere un drone da corsa, per provare l’ebrezza del volo in prima persona e…

 

Sergio Pinto e Hours un Eachine Falcon 250

…e non è stato per niente facile scegliere.

Come si pilota un drone? Che drone comprare?

Alla fine, vista la voglia di poter sperimentare in prima persona la sensazione del volo, mi sono orientato sull’acquisto di un drone radiocomandato del tipo Ready To Fly (RTF) con caratteristiche di volo FPV (First Person Vision).

In pratica i droni di questa categoria puoi teoricamente usarli appena apri la scatola e puoi vedere in diretta dalla videocamera a bordo, guardando dagli “occhi del drone”. Dato che normalmente imparo molto presto a usare mezzi meccanici, mi sono subito orientato su un drone dalle prestazioni di livello medio-alto (corpo in fibra di carbonio, 150km/h di velocità di punta), così da non dover passare di categoria pochi mesi dopo.

Quindi ho scelto un Eachine Falcon 250, che per ovvi motivi ho battezzato Horus.

Horus infatti era l’occhio di Ra, il simbolo che li accomuna è l’occhio che sicuramente avrai notato in tanti fregi egizi. Inoltre Horus veniva rappresentato con le sembianze di un falco.

occhio-horus

Ho scritto In Teoria, poco fa, perché in pratica, essendo questo un drone dalle caratteristiche in realtà piuttosto spinte, praticamente esce dalla scatola senza alcun manuale di istruzioni per cui ci sono volute 48 ore per capire come armare i motori (che per sicurezza sono disarmati finché non effettui una precisa manovra) e altre 24 ore per capire che le eliche devono essere montate con un certo criterio altrimenti il drone non si alza.

Ho scoperto infatti che 2 motori del drone girano in senso orario, e 2 in senso antiorario, per cui anche le eliche devono essere di “verso opposto” altrimenti il drone non si solleva o peggio ancora si cappotta appena inizi a dare gas!

Alla fine eccomi qua, dopo il primo vero volo con il mio drone Eachine Falcon 250, a farmi un bel selfie con Horus, e a scrivere questo articolo, primo di una lunga serie.

Grazie alla mia Fantastica Anita ho anche delle immagini dei primi voli (non proprio i primi, diciamo i secondi va).

Per me volare è un emozione, spero che le immagini piacciano anche a te, a presto!