Realtà virtuale, Expo e Crociere

Non potevamo non iniziare i nostri racconti su Expo 2015 a Milano se non parlando di tecnologia, divertimento e turismo: i 3 pilastri su cui si fondano i principali progetti Geofelix. 

Molti padiglioni Expo mostrano tecnologie futuristiche portate a Milano per intrattenere e far conoscere posti lontani, e tra questi svetta la realtà virtuale di Oculus Rift. 

Dopo quindi una fotocitazione nerd In Geofelix siamo Nerd 

con Anita siamo passati a trovare lo staff dell’azienda che per due anni l’ha impegnata nell’equipaggio, in veste di animatrice: MSC Crociere.  MSC Crociere

Qui sotto potete vedere Anita con la Corona del Bosco, dono del Padiglione dell’Austria.

Anita ed il padiglione dell'Austria

E quindi, arrivati allo stand MSC scopro il mondo delle crociere (eh si, perché in realtà non ne ho mai fatta una in vita mia) e mi metto in coda per provare la realtà virtuale salendo a bordo, per la prima volta di una nave da crociera.

L’esperienza è stata incredibilmente coinvolgente, mi sono trovato in un mondo completamente nuovo, quello delle navi da crociera, che non avevo mai visto ma di cui ho sempre sentito parlare da parte di Anita, e l’impatto è stato fenomenale. Ho provato tante volte, negli anni passati, le vecchie tecnologie di realtà virtuale. Quelle poligonali stile Il Tagliaerbe per intenderci. Ma non mi sarei mai aspettato un tale grado di realismo come quello raggiunto oggi. Oculus è super convincente non tanto negli scenari in cui ci si muove a volo d’angelo (o per meglio dire di drone) sopra i pontili delle navi che nelle vacanze invernali porteranno negli Emirati, ma soprattutto quando percorri i ponti, le sale e i teatri della nave, camminando ad altezza uomo. 

Con i suoni reali della nave ed il personale che fa vai e vieni ed a volte ti saluta, devi davvero rammentarti di trovarti ad Expo e non in crociera! Tra l’altro ho potuto anche assistere al saluto dell’equipaggio MSC, di cui avevo sempre sentito parlare, e che normalmente avviene a fine crociera mentre il tenore è accompagnato dal pianista che suona Con Te Partirò di Andrea Bocelli. Ecco, in quel preciso momento ho davvero capito come, e perché, la realtà virtuale sarà la forma di intrattenimento casalingo del domani, soprattutto una volta che avrà superato il limite tecnico dello sfarfallio delle immagini ancora percepibile nella attuale generazione dei visori low cost di Oculus Rift.

Oculus Rift MSC Crociere

 

La cosa buffa è stata che mentre MSC Crociere ci ha mostrato le sue crociere per vacanze invernali negli Emirati, Abu Dhabi e Oman noi in effetti arrivavamo dalla visita ai padiglioni di Emirati Arabi e Oman! Padiglioni di una bellezza incredibile. Quello dell’Oman ha una architettura esterna molto bella, mentre quello degli Emirati Arabi, permettetemi di dire che è uno dei più bei padiglioni dell’intera Expo 2015, sia esternamente che internamente (ma ne parleremo in un altro articolo).

In conclusione, il binomio Tecnologia+Turismo si mostra sempre più vincente e credo che in futuro esperienze come questa del viaggio virtuale nella nave di MSC Crociere diventeranno sempre più comuni, e daranno probabilmente anche un nuovo impulso alle Agenzie di Viaggio.